Bentornato Inverno!

Inverno è sinonimo di freddo, coperta di pile, cioccolata calda o tisana (per chi è attenta alla linea), e SERIE TV.

In attesa delle nuove stagioni che arriveranno in primavera di GOT e Sherlock, ho passato in rassegna ciò che offrono Netflix e Sky. E ho deciso di iniziare a vedere una nuova serie, STRANGER THINGS.

Serie che è andata molto bene in America e già oggetto cult, Stranger Things è una serie di fantascienze ambientata negli Anni ’80, ed ha come protagonisti dei ragazzini appassionati di “Dungeons and Dragons” che dopo la scomparsa di uno di loro si imbattono in, appunto, cose strane. Wynona Rider, madre del ragazzo scomparso, combatterà contro i pregiudizi delle persone del piccolo paesino nell’Indiana, dove è avvenuta la scomparsa, con l’aiuto di Hopper, uno scettico capo della polizia (David Harbour). Nel frattempo Mike e i suoi amici conducono un’indagine tutta personale con l’aiuto di “Undici”, una ragazzina dotata di poteri sovrannaturali.stranger-things

E’ intrigante, appassionante, ricca di suspense ma allo stesso tempo dolce e completamente anni ‘80. I protagonisti con la loro fantasia e ingenuità aiutano i “grandi” durante la ricerca ed inevitabilmente ti trovi a fare il tifo per i piccoli nerd.

Cambiando totalmente genere, ma restando nel momento amarcord, la prossima serie evento vi catapulterà negli anni ’90. GILMORE GIRLS o conosciuta in Italia come UNA MAMMA PER AMICA.gilmore-girls

Quando annunciarono che il cast si sarebbe riunito per continuare con la serie, non stavo più nella pelle. Finalmente avrei rivisto Lorelai con Luke, la vita di Rory post-Yale e tutti i cittadini di Stars Hollow! Di certo non mi sarei aspettata di trovare un format totalmente diverso. Infatti la serie è composta da soli 4 episodi di circa 90 minuti. Un’eternità se si pensa ai dialoghi rapidi, intelligenti e brillanti; fortunatamente il tutto è intervallato da sketch leggeri e spensierati dei protagonisti secondari (il “sindaco” Taylor, i vari incontri con Logan, Dean e Jess, Miss Patty e via dicendo) che compongono il cast affermato, ma comunque fondamentali per lo svolgersi della serie.

Cosa aggiungere? Il tempo passa, per tutti. E si nota sul viso di molti attori ma lo spirito è lo stesso. I personaggi son sempre ben definiti (anche se ci sono stati pareri contrastanti sul ruolo di Rory) e la storia è ovviamente sempre incentrata sul rapporto madre-figlia, che si evolve di pari passo alla vita delle protagoniste. Non posso non consigliarla a chi, come me, è cresciuta invidiandone un po’ la vita. Un bel tuffo nel passato ma con tanti richiami del presente (esilarante e geniale la versione Uber di Kirk!).

Ora però, dilemma, cosa guardo? Ho adocchiato “DIVORCE”, nuova serie HBO con Sarah Jessica Parker. Voi consigliate, io nel frattempo vado a comprare un bellissimo pigiama antistupro e schifezze da accompagnamento!

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...